Messaggio natalizio dal direttore internazionale del JRS



Peter Balleis SJ

Direttore internazionale del JRS
martedì, dicembre 17, 2013

Cari amici,

questo non è stato un anno facile per i migranti forzati. Il numero di rifugiati nel mondo è salito fino a quasi 16 milioni, mentre il numero degli sfollati interni è arrivato a 28 milioni. Ma numeri così grandi spesso rischiano di perdere significato. Per questa ragione vi invito a guardare questo bambino tra le braccia di sua madre, una rifugiata arrivata da poco a Malta.

Dopo un pericoloso viaggio attraverso il mare, ha partorito suo figlio. Allo stesso modo, Maria, prima di avere il suo bambino, ha dovuto cercare protezione e riparo dal gelo. Questa oggi è la storia di milioni di siriani che soffrono a causa di un inverno terribile, che si aggiunge alle sofferenze della guerra e della migrazione forzata; si trovano spesso senza elettricità, senza  gas né altri mezzi per riscaldarsi.

Vorrei ringraziare ciascuno di voi per il vostro interessamento e perché ci sostenete in modi diversi. Vi prego di trovare spazio nei vostri cuori per i rifugiati del mondo e di ricordarli nelle vostre preghiere in questo tempo di Natale e per il nuovo anno. Con il vostro aiuto, continueremo a raggiungere la maggioranza silenziosa che desidera solo la pace.

Dio vi benedica e buon Natale.

Peter Balleis

Direttore Internazionale del JRS