Internazionale: il JRS pubblica il Quadro Strategico 2012-2015
25 gennaio 2012

Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati Quadro strategico 2012–2015
Nel servire i rifugiati costretti a vivere ai margini dell'umanità , lavoreremo con compassione e amore e questo ci permetterà di impegnarci insieme a persone di ogni razza, cultura e religione in un modo aperto e rispettoso, dice Peter Balleis SJ, direttore del JRS Internazionale.
Roma, 25 gennaio 2012 – Dopo una ampia consultazione condotta durante lo scorso anno, oggi il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati ha pubblicato il suo Quadro Strategico per il  2012-2015, che delinea macro obiettivi, valori, strategie e risultati attesi per i prossimi quattro anni. L'opuscolo di 24 pagine cerca di offrire un quadro di ispirazione e  strategie onnicomprensive per le dieci regioni del JRS, per affrontare le sfide del lavoro con i rifugiati che vivono ai confini dell'umanità.

"Nel servire i rifugiati costretti a vivere ai margini dell'umanità , lavoreremo con compassione e amore e questo ci permetterà di impegnarci insieme a persone di ogni razza, cultura e religione in un modo aperto e rispettoso", dice Peter Balleis SJ, direttore del JRS Internazionale.

Riaffermando la missione del JRS di accompagnare, servire e difendere i diritti dei rifugiati, il documento precisa chiaramente i valori che ispirano l'organizzazione: compassione, speranza, dignità, solidarietà, ospitalità, giustizia e partecipazione.

"La missione del JRS si basa sulla nostra fede in Dio che è presente nella storia umana, anche nei suoi momenti più tragici. Siamo ispirati da questa fede e dai suoi valori essenziali che informano tutto il nostro lavoro.... Nonostante il suo carattere pratico, il nostro servizio avrà anche una componente spirituale, perché promuoverà la speranza e la riconciliazione. Crediamo che educare, imparare insieme e condividere le conoscenze, siano elementi essenziali per alimentare la speranza delle persone", aggiunge Padre Balleis.

Obiettivi concreti e strategie

Gli obiettivi riprendono i temi principali che sono alla base del lavoro del JRS fin dalla sua fondazione e li rendono attuali per le sfide di oggi: compassione per l'umanità sul confine, fede e giustizia, speranza e educazione e unità nell'azione.
  • Compassione per l'umanità sul confine: il JRS si impegna ad essere più flessibile e focalizzato sulla risposta a nuove situazioni di emergenza in materia di migrazioni forzate. Le strategie si concentreranno sulla risposta ai bisogni dei rifugiati urbani e delle persone vulnerabili al traffico di esseri umani.
  • Radicati nella fede, attivi nella giustizia: ispirato dalla fede e dai valori di inclusione e solidarietà, il JRS cercherà di affrontare le cause dell'ingiustizia strutturale.  Le strategie del JRS si concentrano sul rafforzamento del ruolo dell'advocacy, sia a livello di base che a livello globale, e sulla promozione del dialogo interculturale, ecumenico e interreligioso.
  • Accendere la speranza attraverso l'insegnamento: sulla base della fede nella dignità e dell'interdipendenza della famiglia umana, il JRS rafforzerà le capacità dei migranti forzati attraverso l'insegnamento, gettando le basi per un futuro pieno di speranza. Le strategie si concentrano sull'assistenza ai più vulnerabili nell'istruzione, con una priorità per l'educazione delle ragazze e degli insegnanti. Inoltre, le azioni cercheranno di promuovere l'accesso dei rifugiati all'istruzione di terzo livello e all'eccellenza educativa attraverso la diffusione di buone pratiche all'interno e all'esterno dell'organizzazione.
  • Un JRS più forte e più unito: Fermamente radicato nei valori della sussidiarietà e della partecipazione, il JRS svilupperà e applicherà standard coerenti nella governance e nella gestione, in modo  che l'organizzazione lavori con e per i migranti forzati in unità internazionale, con trasparenza e affidabilità.
Nella prefazione all'opuscolo, il Padre Generale della Compagnia di Gesù, Adolfo Nicolás SJ, ha descritto il Quadro Strategico come un documento creativo, esaltante e pieno di sfide, che richiederà duro lavoro e un rischio considerevole.

"È una grande gioia vedere che questo quadro è stato formulato con tanta chiarezza eppure con umiltà, e che è tanto impregnato del nostro impegno cristiano e di spiritualità ignaziana. In questo quadro strategico vediamo fede, giustizia e collaborazione unirsi ancora una volta in un'unica visione armonica", scrive Padre Nicolás.

Una copia del testo completo del Quadro Strategico del JRS è disponibile qui




Press Contact Information
James Stapleton
international.communications@jrs.net
+39 06 6897 7465